AVERE 105 ANNI E NON DIMOSTRARLI

chiodo giovanna painelliNel 1913 i fratelli Irving e Jack Schott iniziano a fabbricare a mano, in una piccola bottega di New York, il PERFECTO questo il nome originale, scelto in onore dell’omonima marca di sigari cubani che i fratelli Schott adoravano, del chiodo dipelle.

Dobbiamo però arrivare al 1928 prima che questo capo diventi un cult quando, per soddisfare le esigenze di un motociclista, i fratelli pellettieri ebbero l’idea di aggiungere una cerniera e crearono un mito.

La giacca di pelle divenne la divisa ufficiale prima dei motociclisti poi dei greser, dei punk, dei rocker, dei metallari e di tutti i filoni musicali e culturali un po’ underground.

 

chiodo giovanna painelli

Testimonial d’eccezione di questo capo fu Marlon Brando che nel film “Il selvaggio” del 1953 indossa uno Schott Perfecto 618. Ma dobbiamo a “Grease” la svolta unisex del chiodo da biker: indossandolo nella sua svolta sexy  Olivia Newton-John lo fece desiderare a tutte le donne. A seguire il suo esempio negli anni ’80 furono Madonna e Cindy Lauper.

Da allora non c’è star o donna che non abbia nel proprio armadio un chiodo e… fanno bene!

Il chiodo è un evergreen dei capispalla adatto a tutte le stagioni, a tutte le generazioni e a quasi tutti i look. E’ perfetto con l’abitino da cocktail, col tubino nero, casual con jeans e t-shirt e haute couture con gli abiti lunghi da sera.

E’ riuscito anche nella difficile impresa di arrivare ai red carpet abbinato ai vestiti eleganti richiesti dai dress code rigorosi di queste occasioni.

chiodo giovanna painelliLe tendenze della primavera estate 2018 lo vogliono in versione colorata, preferibilmente nelle nuance naturali del beige, del marrone e del cammello; se volete qualcosa di diverso provate un verde petrolio o un azzurro. Sempre scenografico e grintoso il rosso, intramontabile per la stagione estiva il bianco. Se però avete un anima super rock è il classico chiodo nero quello che fa per voi.

Write A Comment