Posts

Convivio Milano: un weekend di volontariato e divertimento

VOLONTARIATO E BUON CIBO, COSA SI PUÒ VOLERE DI PIÚ?

Convivio Milano Giovanna PainelliQuesto fine settimana sono stata a Milano a lavorare come volontaria a Convivio: esperienza entusiasmante che ripeterò sicuramente!

Ho imparato un sacco di cose… vediamo le fondamentali:

  • Se siete VIP fatevi invitare alla cena di gala potrete scegliere in anteprima i capi migliori e vi saranno recapitati a fine manifestazione.
  • Se siete persone normali approfittate dell’ultimo giorno quando verranno fatti sconti fino al 70%. Però prima organizzatevi studiate misurate e decidete cosa vi piace, poi tenete le orecchie ben aperte e quando vengono annunciati gli sconti precipitatevi!
  • Convivio Milano Giovanna PainelliGli sconti durano in genere 10 minuti e vi posso assicurare che ho assistito a scene di vero e puro delirio. La domenica ho lavorato nel corner delle sciarpe e nei primi 10 minuti al 70% ne ho vendute 32.
  • Le occasioni sono veramente imperdibili potreste acquistare una giacca di Cucinelli di puro cachemire del valore di €.2.860,00 a €.429,00.
  • Si conoscono persone interessantissime come Alberto, responsabile Etro, che mi ha insegnato come si piega una “pochette”, la lunghezza precisa che devono avere i pantaloni da uomo, come esporre i capi in negozio per poterli vendere meglio e molto altro…
  • Ho scoperto di essere un’ottima venditrice perché so consigliare con gusto e senza mai perdere la pazienza ed il sorriso.

Convivio Milano Giovanna PainelliNel tempo libero mi sono dedicata al buon cibo. Sono andata a vedere la famosa pasticceria di Iginio Massari aperta dentro la filiale dell’Intesa San Paolo di fianco al Duomo. Il locale è semplice, senza posto per sedersi e i dolci molto invitanti. Ho assaggiato diverse cose direi buone, non spettacolari,ma vale comunque la visita.

Convivio Milano Giovanna PainelliSeconda tappa Carlo Cracco in galleria. Naturalmente mi sono fermata al piano terra quello da comuni mortali. Non ho potuto assaggiare la pizza perché alla 20:15 era già esaurita in quanto viene prodotta in numero limitato. Ho preso antipasto di capesante, risotto alle fave, pesce alla piastra e un assortimento di dolci esagerato. Era tutto ottimo e i dolci ancora di più. Mi spiace per Iginio, ma Carlo lo batte.

E per la prossima volta a Milano… Pronti per uno Shopping tour in mia compagnia? Contattatemi per venire a fare un giro insieme! 😉